Joaquìn Sabina – Punti sospensivi – Dal libro Ciento volando (de catorce) –

Punti sospensivi

Il peggio dell’amor, quando finisce,
sono le abitazioni ventilate,
l’assolo dei pigiami con sordina,
l’adrenalina in letti separati.

Il brutto del dopo son gli avanzi
che impagliano i volatili del sogno,
i telefoni che parlano con gli occhi,
la sistole senza diastole né coda.

Il più arduo è imbiancare casa ,
rammendare le virtù veniali,
condannare all’ergastolo gli archivi.

L’atroce della passione, è quando passa,
quando al punto conclusivo del finale,
non lo inseguono due punti sospensivi.

Joaquìn Sabina- (Úbeda, Spagna -12 febbraio 1949)
Trad. di M.F.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: