Paternoster

Padre nostro infinito
deportato
bandito

padre nostro esiliato
senza terra
né donna
senza nemmeno un figlio
da portarti alla bocca

ti arriva questo schianto?
quest’ammasso vociante
di canaglia mercante
a spasso nel tuo tempio?

che cosa è capitato
che non trovi la forza
di richiamare all’ordine
l’armento

che non ti viene voglia
di chiudere i battenti
a tanta storia
e dichiarare fallito
il bastimento

padre mio inusuale
come sempre fatale
distaccato
impotente

così uguale a te stesso
sbadato
lontano
tale e quale il tuo tempo

con tanti giorni in grembo
e un’intera domenica
per sciacquarti le mani

e noi
sempre piú soli
a nominarti in vano

Espejismos, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: