Solipsismi

Si sta da soli a volte
quando arriva la notte
e ti pianta una mano
pesante sulla spalla

si sta da soli a volte
non c’è dio che tenga
non c’è bocca di donna
che ti sbrini la schiena

si sta da soli a volte
con tutto il tempo appresso
con l’intero inventario
di sconfitte e rimandi

e viene voglia allora
di strapparsi il cuore
con i denti

di strapparlo davvero

di ficcartelo in tasca
e di uscire per strada
a cancellare accenni
a barattare istanti
a raccattare miasmi
in
tangenziale

si sta da soli a volte
non c’è dio che tenga

Ombraria, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: