Appello

Per favore
signori
lasciate in pace il cuore

voi che fate la scorta di pretesti
per non essere i primi a dire addio
voi che avanzate richiesta di dominio
e vi squagliate per una liturgia
voi col salotto pieno di fotografie
a futura memoria dei momenti felici
voi con la catena al dito
voi del sogno proibito
del malumore a colazione
voi che fate l’amore a condizione
che il tempo lo permetta
e non ci sia di meglio in televisione
voi benvisti benvestiti
benpensanti
voi con le frasi sfatte
le tette contraffatte
e la coscienza a prova di erosione
voi che andate a letto facendo quattro conti
e vi svegliate con le tasche piene
voi con le voglie a fior di pelle
e le speranze a tono con la tappezzeria
voi che non vedete l’ora di scappare via
ma sbarrate la porta a quindici mandate
voi che fate
a torto o a ragione
dello stare da cani
un male di stagione

fate pure

ma per favore
vi prego
lasciate in pace il cuore

lasciatelo campare in santa lena
con i suoi balzi
i suoi rimbalzi
i suoi sinistri ventricolari

con le sue sistoli
tra le sue diastoli
le sue aritmie
i suoi disastri

lasciatelo scandire il suo tempo
alla buona
muscolare
tenace

prendetevela pure col fegato
o la milza
o l’intimo intestino
dal finale procace

ma signori
siate buoni
vi prego

lasciate in pace
il cuore

Mandingo, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: