Mi sono arreso al tempo

Mi sono arreso al tempo
lo confesso
a tutta questa vita che mi porto appresso
al mio scalcinato portamento
alle mille promesse consegnate al vento
al tempo claudicante di un presente imperfetto
alle passioni andate
disperse tra le mani senza lasciare traccia
agli amori mai nati
alla vastità della disfatta
ai circondari dell’indignazione
all’atteso finale
al gioco di rimando
spettrale
che non ammette scampo
né diniego

ho smesso di scomodare gli assoluti
m’accontento di spazio
e divenire

Simetrìa aparente, Milton Fernàndez

Annunci

2 responses to this post.

  1. Condivido in pieno, anche se al contrario di te mi accontento di tempo e di restare.

    Bellissima poesia.

    J

    Rispondi

  2. Posted by Betta on maggio 16, 2010 at 5:32

    …ed anche la persona che stava seduta sulla panchina è sparita nel arrendersi al tempo.
    Complimenti per la poesia ed anche per il blog
    B.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: