Vagamondi

Fantasmi
sfregando le mani
con gli occhi straziati di assenza
trascinando ciascuno una storia
ciascuno
di stanca tristezza

fantasmi sbrinando la notte
con l’anima stretta tra i denti
trafugando un bicchiere
assonnato
che affoga i clamori del niente

quando la luna
mette in pausa il mondo
voliera dei sogni
di fine giornata
e fremono i lupi
inneggiando l’alba
spuntano ombre
lente
sulla strada
vite senza nome
corpi senza gioia
ruminando i vuoti
dell’altrui memoria

pezzente qui
barbone là…

brandello in blues
della città

sogni ne aveva
e non ne ha più

non sopravvivono
laggiù…

brandello in blues della città

madre che prende
ma non dà

corpi senza nome
vite senza gioia
gonfi di silenzi
che non fanno
storia

fantasma in blues
per
la
città

Bajofondo, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: