Dei doveri di oggi: (17/02/’10)

tenermi a ragionevole distanza dalla folla
dimenticare le dimenticanze
non piangere per il dolore
non fasciarmi la testa nell’eventualità di un dolore
non fare del dolore un vanto
non elargire elemosine (non offendere la dignità dell’uomo)
non sorridere senza voglia
non ridere senza voglia
non piangere in pubblico (neanche se mi viene voglia)
non fare un complimento che non sento
non dare un consiglio che non mi è stato chiesto
non essere codardo (non avere paura delle mie paure)
chiamare sempre al pane pane e al vino vino
dire: ti voglio bene, a chi voglio bene
mi manchi, ma continuo a vivere, a chi mi manca da morire
lasciarmi amare (senza badare a quello che avverrà domani)
sorridere, ridere e perfino piangere di gioia
avendo cura di non rubarla a chi mi sta vicino
proclamare ai quattro venti che oggi sono vivo
testardamente vivo
e in quanto tale:
amo
piango
sorrido
rido…

Annunci

2 responses to this post.

  1. bellooooooo…….bravo Miltos, mi piace il tuo blog.
    un caro saluto, Maria

    ps. sono a Milano

    Rispondi

  2. …..volevo dire MILTON

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: