Iguazù

Iguazù
cielo a ponente
alba che sa di sperma e temporale

una nuvola mesta si rincuora
tra le fronde rapite
e bussa alla finestra

sul lenzuolo stremato
sparsa ai quattro venti
la tua bocca animale
mi annulla la ragione
e la rinventa

donna
fianco di donna a Sud
alluvionale
esausta nuda urgente
indispensabile

così mia
che un giorno farà male

Iguazù 5.20
cosa dire? fuori
un rombo brutale
e un fiume di parole
inconsistenti

Hojas de cristal, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: