Rinasco giorno a giorno

Rinasco giorno a giorno
dopopranzo
col battito del mondo
in piena tempia
sgorgo dal tuo abisso sterminato
sprofondo sul fianco incapace
d’altro che non sia nutrirmi
di te saziarmi ingozzarmi gli occhi
dal tuo abbandono
dall’impagabile presenza di te sul mio
cuscino
quotidiano dono del perire, dissolvermi
tra le tue pieghe
la tua piccola rosa
i tuoi cespugli
il miele della tua bocca sparso
palmo a palmo
cosparsi i miei sentieri
distorti contorti
e poi via
riandare rivestirsi
a scrutare meriggi tra le orme dell’oblio
di una qualsiasi forma di respiro
poi la sera chimera d’altrui sogni
lo strazio d’altre labbra
di un altro corpo
ed il tuo
quel tuo letto nuziale coniugale
l’amore d’ordinanza
e aspettare domani
dopopranzo
per rapinare un cantuccio
per depredare il padrone
per morire un pezzo alla volta
per amarti e non dirtelo
per consumare quest’illecito furore che,
e questo lo sappiamo tutti e due,
ha le ore contate
amore mio

Elios, Milton Fernàndez

Elios, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: