Abbaiano in soprannumero i cani

Abbaiano in soprannumero i cani
questa sera
appone l’afa la ragion di stato
sul pianeta in affanno
e una scia sinistra purulenta e marziale
si riversa in strada

gli amanti principianti
si respirano in bocca
le promesse abituali

non fosse per l’ora
verrebbe quasi voglia di ricacciarli
in gola quella fretta di vita che
li trabocca in cuore

uno strano silenzio tramortisce il quartiere
sulla coltre silente ansimano rabbiosi
i mastini imperiali
e rombano impazienti i congegni affilati
della strage incombente

gli amanti principianti
perlustrano galassie
al di là dal confine

non fosse per il buio improvviso
sarebbe quasi da presentarli il conto
e disastrarli il cuore
a colpi di giornale

una fitta paura imperversa
meschina
sulle coscienze stanche
le bombe intelligenti
i consueti cretini
i morti che cominciano a farcela sui vivi

i ragazzi imprudenti
rattoppano chimere tra i relitti del giorno

ma lasciamoli stare
domani è un brandello
che pende sull’abisso
e poi
bisogna essere pazienti
con i felici

Clarilunio, Milton Fernàndez

Clarilunio, Milton Fernàndez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: